Doña Joaquina Orozco

Visita Canonica alla comunità dei Missionari della Consolata in Messico Visita Canonica alla comunità dei Missionari della Consolata in Messico Foto Ramón Lázaro
Pubblicato in I missionari dicono

L'altro giorno, una coppia della comunità nella quale lavoro mi ha raccontato la storia di Doña Joaquina Orozco. Una donna che è morta nella sua vecchiaia a San Antonio Juanacaxtle circa 22 anni fa.

A quei tempi, le casette erano molto più piccole di adesso, fatte con paglia e fango, e si approvvigionavano di acqua dal fiume Santiago (che oggi è uno dei fiumi più inquinati d'America).

Questa donna, ormai anziana e animata da una profonda fede, si dedicava a chiedere aiuti per le missioni e per i suoi “negritos” a tutta la gente del villaggio. Portava con se anche una piccola rivista chiamata la “La Esquila misional” (rivista missionaria fondata nel 1953 dei Missionari Comboniani in Messico) e anche se non ne aveva abbastanza per tutti quelli che in un modo o nell’altro collaboravamo, alla fine consegnava tutte quelle che aveva perché non voleva solo chiedere senza dare nulla in contraccambio.

Questi amici mi hanno poi raccontato che un giorno Doña Joaquina, intenta come sempre a chiese aiuto per le missioni e per i suoi piccoli figli neri, da un uomo a cui stava chiedendo ricevette uno sputo nel palmo della mano. Lei fissò lo sputo e, mettendosi la mano vicino al cuore, disse: "questo lo terrò per me" ma poi, allungando l'altra mano, insistette con la persona che le aveva sputato nella mano... “ma adesso datemi qualcosa per le missioni e i miei negritos”.

Doña Joaquina non sarà mai proclamata santa, ma sono rimasto impressionato dalla sua testimonianza di umiltà, amore e fede missionaria.

Non solo, disse alle sue nipoti che se un giorno ci fossero stati dei missionari a San Antonio Juanacaxtle, avrebbe voluto dare loro una casa che aveva a Guadalajara.

Doña Joaquina morì, e circa 30 anni dopo, nel 2008, i missionari della Consolata arrivarono in Messico e si stabilirono a San Antonio Juanacaxtle.

La coppia mi ha raccontato l’emozione che hanno sentito quando hanno visto i missionari stabilirsi a San Antonio Juanacaxtle e che nel gruppo di questi c’erano anche dei “negritos”. Anche se erano passati trent’anni dalla sua morte, tutto il villaggio si è ricordato delle parole di questa santa donna che aveva passato la vita a chiedere l'elemosina per i missionari e i loro “negritos”.

Buon fine settimana, impregnato dell'amore di Doña Joaquina Orozco, la prima animatrice missionaria di San Antonio Juanacaxtle, a Guadalajara, Messico.

* Missionario della Consolata in Messico

Ultima modifica il Sabato, 16 Aprile 2022 18:39
Altro in questa categoria: Bambini indigeni, grandi maestri »

Gli ultimi articoli

Significato della canonizzazione del Beato Allamano nel mese di ottobre

22-07-2024 Allamano sarà Santo

Significato della canonizzazione del Beato Allamano nel mese di ottobre

Il 01 luglio 2024, il Santo Padre, Papa Francesco, ha annunciato la data prevista per la canonizzazione del Beato Giuseppe...

IV Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani

22-07-2024 Notizie

IV Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani

“Nella vecchiaia non abbandonarmi” (cfr. Sal 71,9) La Chiesa celebra, domenica 28 luglio 2024, la IV Giornata Mondiale dei Nonni e...

Genocidio in Ruanda: trent’anni dopo

22-07-2024 Notizie

Genocidio in Ruanda: trent’anni dopo

Il Paese a trent’anni dal genocidio. Intervista a don Oscar Kagimbura, segretario generale di Caritas Ruanda Trent’anni fa, il 16 luglio...

Eritrea. Trent’anni di Afewerki

21-07-2024 Notizie

Eritrea. Trent’anni di Afewerki

I rapporti tra il paese del Corno d’Africa e l’Italia L’Italia e l’Eritrea tornano amiche? Quale senso ha il riavvicinamento del...

Padre Lengarin: “25 anni di un Servizio al Dio della Moltiplicazione”

19-07-2024 I missionari dicono

Padre Lengarin: “25 anni di un Servizio al Dio della Moltiplicazione”

“Ci sono due immagini che mi hanno sempre accompagnato nel mio sacerdozio. La prima è l'immagine del pastore, profondamente legata...

XVI Domenica del TO / B -“Venite in disparte e riposatevi un po’”

17-07-2024 Domenica Missionaria

XVI Domenica del TO / B -“Venite in disparte e riposatevi un po’”

Ger 23,1-6; Sal 22; Ef 2,13-18; Mc 6,30-34 Nel vangelo Marco ci presenta Gesù come un vero pastore il cui sguardo ...

Percorso spirituale: “Il Fondatore e l’Eucaristia”

17-07-2024 Allamano sarà Santo

Percorso spirituale: “Il Fondatore e l’Eucaristia”

In continuità con il percorso spirituale proposto dalle due Direzioni Generali IMC - MC e in preparazione alla canonizzazione del...

Missionari laici della Consolata in Venezuela

16-07-2024 Missione Oggi

Missionari laici della Consolata in Venezuela

Prima di tutto vogliamo essere grati a Dio, alla Chiesa e ai Missionari della Consolata; la gratitudine è la nostra...

Mozambico. Non è mediatica, ma è una guerra

16-07-2024 Notizie

Mozambico. Non è mediatica, ma è una guerra

Una regione del Paese africano alla mercé della guerriglia islamista C’era ottimismo a Maputo, la capitale mozambicana. La guerriglia a Cabo...

onlus

onlus