Sep 17, 2019 Last Updated 3:28 PM, Sep 17, 2019

"Papa in Mozambico, opportunità di essere chiesa più profetica": Mons. Diamantino

Letto 271 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

La presenza del Santo Padre in Mozambico è un'occasione unica e molto importante che ci aiuterà a tutti noi, come Chiesa, ad uscire in cerca di coloro che si sono allontanati dalla Chiesa, coloro che ancora non conoscono il Vangelo e di essere una Chiesa più semplice e più profetica, ha detto Mons. Diamantino, vescovo di Tete in Mozambico, riguardo alla visita di Francesco al paese nei prossimi giorni 4-6 settembre.

In un'intervista con Vatican News, mercoledì scorso, 14, Mons. Diamantino ha parlato di una visita da tanto tempo attesa e preparata. Infatti, nelle diocesi del Mozambico le persone stanno pregando per il buon esito della visita del Papa in Mozambico, e sessioni di studio sono state organizzate a diversi livelli sulla persona e sul messaggio di Papa Francesco e anche catechesi sul significato del suo ministero Petrino, ha detto Mons. Diamantino.

Ascolta qui l'intervista completa con Diamantino Antunes (in portoghese)

Molti non riusciranno ad essere presenti in Maputo durante i giorni della visita papale, osserva il prelato, ma certamente tutto faranno per seguire la visita attraverso le nuove tecnologie.

La presenza del Papa aiuterà a consolidare l'accordo di pace

Riguardo allo scopo del motto scelto per questa visita, il prelato ha parlato del conflitto politico-militare che il paese ha vissuto negli ultimi decenni. La Chiesa ha sempre accompagnato con interesse il processo di pace, ha detto Mons. Diamantino e spera che l’accordo di cessazione di ostilità firmato di recente tra il governo e il principale partito dell’opposizione (Renamo) possa avere successo. "La presenza di Papa Francesco e il suo messaggio di speranza, di pace e di riconciliazione ' aiuterà a placare gli animi e consolidare l'accordo," ha detto Mons. Diamantino.

Fiducia reciproca, rispetto e conformità con le regole elettorali

La cosa importante è che ci sia fiducia tra le diverse forze politiche del paese e rispetto per le regole elettorali, ha anche sottolineato il prelato, in vista alle prossime elezioni in Mozambico il 15 ottobre prossimo. "Solo in conformità con le regole elettorali, con elezioni libere e trasparenti, possiamo aspettarci pace definitiva nel paese," ha sottolineato il Vescovo.

Il Papa aiuterà a superare i traumi del paese

Mons. Diamantino ha parlato anche del trauma delle sfide del paese, in particolare i cicloni al centro e nord del paese e anche del problema degli attacchi armati nella provincia di Cabo Delgado, a cui tutto il paese (cattolici e persone in generale), si aspetta che il Papa possa aiutare a superare. La visita di San Giovanni Paolo II, poco più di trent'anni fa, fu anche un segno di pace e di riconciliazione per il paese che viveva allora in mezzo alla guerra civile, ha sottolineato il prelato.

Chiesa vicina nell'opera di ricostruzione

Il vescovo di Tete ha sottolineato, infine, il ruolo della Chiesa "sempre vicina alle popolazioni affettate", in Beira e altre aree colpite dalla furia distruttiva dei cicloni, e nel lavoro di ricostruzione di case e altre infrastrutture.

Il messaggio del Papa tra noi possa trovare cuori aperti e accoglienti, perché la sua presenza è "un'opportunità unica e importantissima che aiuterà tutti noi, come Chiesa, a uscire dai nostri ambienti in ricerca di coloro che sono lontani, di coloro che si sono allontanati dalla Chiesa Cattolica, di coloro che ancora non conoscono il Vangelo e di essere una chiesa più semplice e più profetica "– ha concluso Mons. Diamantino.

* Traduzione: P. Pedro Louro IMC

Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

Abertura da Fase Romana do Processo de Beatificação e Canonização dos Catequistas mártires de Guiúa

Abertura da Fase Romana do Pro…

17 Set 2019 I Nostri Missionari Dicono

17 settembre: Memoria della Beata Leonella Sgorbati, martire

17 settembre: Memoria della Be…

17 Set 2019 I Nostri Missionari Dicono

Amazzonia, il capo degli indigeni: “Le destre latinoamericane si uniscono alle potenze straniere per distruggerla”

Amazzonia, il capo degli indig…

16 Set 2019 Finestra sul Mondo

Violence, displacement on the rise in Sahel region of Africa

Violence, displacement on the …

16 Set 2019 Finestra sul Mondo

PAPUA NUOVA GUINEA - Christus Vivit: la forza dei giovani per combattere le dipendenze

PAPUA NUOVA GUINEA - Christus …

16 Set 2019 Missione Oggi

17 settembre: Beata Leonella Sgorbati MC

17 settembre: Beata Leonella S…

16 Set 2019 Preghiere Missionarie

XXV Domenica - T. O. - Anno C

XXV Domenica - T. O. - Anno C

16 Set 2019 Domenica Missionaria

Morta pronunciando la parola 'Perdono'

Morta pronunciando la parola …

15 Set 2019 I Nostri Missionari Dicono

Missionário da Consolata ganha Medalha São Paulo Apóstolo 2019

Missionário da Consolata ganh…

13 Set 2019 I Nostri Missionari Dicono

Cosa succede a Hong Kong? Un’analisi delle proteste e della situazione internazionale

Cosa succede a Hong Kong? Un…

12 Set 2019 Finestra sul Mondo