Aug 25, 2019 Last Updated 9:46 AM, Aug 23, 2019

Aumentano i milionari africani

Pubblicato in Finestra sul Mondo
Letto 130 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)

Uno dei luoghi comuni più diffusi di questi tempi è che l’Africa è il continente che cresce di più in termini economici, cioè di Pil, Prodotto Interno Lordo.

Come sempre le cifre assolute esprimono male la realtà. Così per esempio la Nigeria, che nel 2016 ha superato il Pil del Sudafrica divenendo il Paese con la crescita maggiore di tutto il continente, non è conseguentemente il Paese con gli abitanti più ricchi perché è al tempo stesso la nazione più popolosa. Così, dividendo il Pil da record per il numero degli abitanti del Paese, si scopre che i nigeriani sono tra i più poveri dell’intera Africa.

Un problema di distribuzione della ricchezza, dunque, che appare ancora più evidente se si guarda la tendenza africana all’accumulazione di ricchezza, di lusso, di proprietà immobiliari, in una parola di patrimoni.

Secondo dati Onu riportati nel portale Open Data for Africa, la ricchezza patrimoniale in Africa è cresciuta del 13% in dieci anni, cioè dal 2007 al 2017. Solo in quest’ultimo anno è cresciuta del 3%. In sostanza, in dieci anni l’élite economico-finanziaria africana è aumentata di diciannovemila milionari, che possiedono almeno un milione di dollari in patrimoni. Si stima che questa ricchezza crescerà ancora a ritmi vertiginosi nei successivi dieci anni aumentando del 34% entro il 2027.

In termini macro-economici ciò significa che la forbice tra ricchezza e povertà si apre sempre più, come del resto avviene nel mondo intero. Ma in Africa questo divario è più significativo perché denuncia il fatto che la crescita della domanda interna in molti Paesi non esprime un aumento, in termini numerici, della classe media ma semplicemente una maggiore domanda interna espressa da questi nuovi ricchi. Ci sono Paesi in cui il fenomeno è appariscente, come l’Angola, che è diventato il Paese con la capitale, Luanda, che è la città più cara al mondo, con una popolazione che è rimasta sostanzialmente povera.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

Roraima: pubblicato Rapporto sui Conflitti nel Campo Brasile 2018

Roraima: pubblicato Rapporto s…

23 Ago 2019 I Nostri Missionari Dicono

Giorno bello e fondante per una vita dedicata alla missione

Giorno bello e fondante per un…

23 Ago 2019 I Nostri Missionari Dicono

Situação dos indígenas Warao em Manaus exige atenção

Situação dos indígenas Wara…

20 Ago 2019 I Nostri Missionari Dicono

"Papa in Mozambico, opportunità di essere chiesa più profetica": Mons. Diamantino

"Papa in Mozambico, oppor…

19 Ago 2019 I Nostri Missionari Dicono

Kiswahili adottato come lingua ufficiale in 16 paesi della SADC

Kiswahili adottato come lingua…

19 Ago 2019 Finestra sul Mondo

Mar Morto, l’allarme degli ambientalisti: a rischio scomparsa entro 40 anni

Mar Morto, l’allarme degli a…

19 Ago 2019 Finestra sul Mondo

Papa: La testimonianza del Vangelo, un ‘incendio benefico’

Papa: La testimonianza del Van…

19 Ago 2019 Missione Oggi

Vescovo indiano: I cristiani in tutto il mondo preghino per il Kashmir

Vescovo indiano: I cristiani i…

19 Ago 2019 Preghiere Missionarie

XXI Domenica – T. O. - Anno C

XXI Domenica – T. O. - Anno …

19 Ago 2019 Domenica Missionaria

Hidden treasure: Mongolian culture and gospel values

Hidden treasure: Mongolian cul…

18 Ago 2019 I Nostri Missionari Dicono