La chiesa in Amazzonia si gioca sulla ministerialità

Pubblicato in Missione Oggi

24cotterA 77663322

Eugenio Cotter. Vescovo di Pando (Amazzonia boliviana). Foto Infodecom

I profeti sono quell'insieme di persone, giovani, adulti, catechisti, animatori, religiosi, sacerdoti che vivono l'esperienza di fede in contatto con la gente, vivono la profondità della relazione con Dio nella preghiera, nella celebrazione, ma vivono anche la comunione con la comunità e raccolgono nelle sfide di ogni giorno la fatica di discernere e di capire come essere dentro la storia per costruirla con i criteri della giustizia, dell'amore, dell'incontro e del vangelo. Loro incarnano quei valori umani illuminati dalla fede e quei valori della fede che diventano storia dell'umanità. 

Tutte queste persone hanno nomi concreti e sono i volti che animano la comunità, quelli che dopo il lavoro si danno il tempo di trovare le persone della comunità, preparare la celebrazione ma anche riflettere insieme sui problemi che la comunità e la famiglia sta vivendo. Oggi più che mai interrogarsi su come possiamo aiutare a partire dalla fede ci fa essere testimoni e anche profeti perché nel momento in cui riflettiamo su queste cose capiamo come essere cristiani in questa realtà e smettiamo di essere insignificanti... ma di diventiamo significativi e anche provocativi. (...)

Se non ci fossero catechisti e laici la nostra chiesa sarebbe fatta da un gruppo piccolissimo di sacerdoti, religiosi e religiose, probabilmente insignificanti rispetto alla vastità del territorio come rispetto alle sfide che il mondo cristiano presente rispetto alla realtà dell'Amazzonia e della gente. Invece i catechisti, laici e animatori diventano la presenza della chiesa nella nostra realtà del vicariato e della missione: non una chiesa che visita o di passaggio ma una chiesa che resta ed è presente nel territorio. (...)

Profezia non è mai rimanere al chiuso, al sicuro e al comodo ma è uscire all’incontro di chi soffre ed è provato dalla vita. Profezia è uscire portando una luce con una forza, portando non solo l'olio della lampada ma portando anche la borsa del grano, il pacchetto delle medicine e anche la sapienza umana che permette riscattare la medicine tradizionali e condividerle perché altri possano curarsi. Tutto questo ci fa essere persone incarnate che vivono la propria umanità in solidarietà.

Quando insegnamo a non deforestare, diamo fastidio a chi fa le leggi e spinge alla deforestazione; a chi ha studiato una economia che punta al guadagno immediato indipendentemente dalla sostenibilità dello stesso. Tagliare la foresta per aprire pascoli estensivi o vendere le risorse forestali è a tutti gli effetti una strategia coloniale e neocoloniale che è costruita e portata avanti con perseveranza da persone senza scrupoli. Questo certamente da fastidio ma non possiamo non farlo; non farlo darebbe fastidio alla nostra coscienza e continueremmo a ingannare i poveri prima e l'umanità poi. 

La chiesa dell'Amazzonia e dell'America Latina in genere insegna alla chiesa italiana ad essere cristiani nelle concretezza di ogni giorno; a ripensare le strutture ecclesiali non a partire dalla dimensione liturgica ma a partire della dimensione della vita, dai problemi della vita che poi diventano preghiera e celebrazione illuminati dal vangelo. Queste chiese amazzoniche possono insegnare alle chiese europee una ministerialità non nuova ma che la dimensione clericale ha un po' spento e marginato togliendo l'ufficialità. È una ministerialità battesimale che, riconosciuta ufficialmente, la fa essere presenza della chiesa nel mondo. Il sacerdozio ordinato deve porsi al servizio di questa ministerialità; non la sostituisce ma l’accompagna.

Ultima modifica il Lunedì, 24 Gennaio 2022 07:38

Gli ultimi articoli

Bolivia. «Noi conosciamo l’Amazzonia. Ascoltateci»

21-06-2024 Notizie

Bolivia. «Noi conosciamo l’Amazzonia. Ascoltateci»

L’XI riunione del Foro social panamazonico (Fospa) Foresta pluviale e fiumi, ma anche 2,5 milioni di specie animali, 40mila specie floreali...

Maria Consolata, mistero d'amore e di vita...

21-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Maria Consolata, mistero d'amore e di vita...

Maria di Nazareth, lì mi piace ricordarti, nella vita di tutti i giorni,nel lavoro e nella cura,nella casa e nella...

Festa della Consolata: “Non hanno più vino”... “Fate quello che vi dirà”

19-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Festa della Consolata: “Non hanno più vino”... “Fate quello che vi dirà”

Messaggio del Superiore Generale, padre James Bhola Lengarin “Tutti abbiamo gioito, il 23 maggio scorso, alla notizia del riconoscimento del miracolo...

XII Domenica del TO / B - “Passiamo all'altra riva"

19-06-2024 Domenica Missionaria

XII Domenica del TO / B - “Passiamo all'altra riva"

Gb 38, 1. 8-11; Sal 106; 2 Cor 5, 14-17; Mc 4, 35-41 L’esperienza dolorosa della sofferenza alquanto assurda e ingiustificata...

Giornata Mondiale del Rifugiato 2024

19-06-2024 Notizie

Giornata Mondiale del Rifugiato 2024

Sono oltre 117 milioni le persone in fuga da guerre, persecuzioni e violenza a livello globale, almeno 1 persona ogni...

Il Beato Giuseppe Allamano e la festa della Consolata

18-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Il Beato Giuseppe Allamano e la festa della Consolata

Il 20 giugno è la festa della Consolata ed è la festa patronale dei Missionari e Missionarie della Consolata. È...

Colombia: Convegno Missionario Interculturale

18-06-2024 Missione Oggi

Colombia: Convegno Missionario Interculturale

“Siamo indigeni, afrodiscendenti, amazzonici, cittatini, sacerdoti e laici…” Un programma di teologia e prassi missionaria vissuta dai Missionari della Consolata in...

Missionarie della Consolata celebrano 100 anni di Consolazione in Etiopia

17-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Missionarie della Consolata celebrano 100 anni di Consolazione in Etiopia

Come meglio allora ringraziare il Signore per la Sua bontà? Arrivate in Etiopia nel marzo del 1924, le Suore Missionarie della...

Una serata a Senigallia per padre Matteo Pettinari

17-06-2024 Notizie

Una serata a Senigallia per padre Matteo Pettinari

La vita donata, la vita che chiede vita. La diocesi di Senigallia rende omaggio a padre Matteo Pettinari, IMC, a...

onlus

onlus