Tuthu: Umile inizio di una grande missione

Vota questo articolo
(1 Vota)

“E tu Tuthu non sei il più piccolo insignificante villaggio del Kikuyu perché da te è iniziato l’Annuncio di Salvezza a tante genti...”

Sono milioni i cristiani che in Kenya, devono a questo villaggio l’origine delle loro Fede: dalle zone poco a Nord di Nairobi fino ai confini dell’Etiopia e della Somalia.

28 INMD2 01 Vista della missione di Tutho

28 INMD2 02 DSC 6353

28 INMD2 03 Santuario della Consolata

Anche un fiume maestoso parte da una sorgente piccola e modesta, ma tanto importante: è l’inizio, è la nascita.

Il nostro Vescovo James M. Wainaina lo ripete continuamente ai suoi cristiani: “Pellegrinate pure dove volete ma per noi le nostre radici sono a Tuthu”. Con questo spirito concesse alla nostra chiesa il privilegio della Porta Santa durante l’Anno Santo della Misericordia.

Migliaia furono i pellegrini venuti da diverse parti della Diocesi di Murang’a, ma anche da Nairobi, Nyeri, Meru e perfino dal remoto Nord del Kenya. Sarebbe lungo narrare delle preghiere, devozioni, confessioni, anche digiuni... (peccato che non ho propagandato questi begli avvenimenti, ma almeno qui lo dico).

28 INMD2 04 Cappella della Memoria

28 INMD2 05 Messa nella Cappella della Memoria P Brambilla com la DG

Questo spirito dovrebbe animare in particolar modo i Missionari/e della Consolata, le Suore del Cottolengo e le Suore di Maria Immacolata, fondate da Mons. Perlo e divenute una “potenza apostolica” in Kenya e altrove: non dimentichiamo le nostre radici!

È vero che ormai si parla, e giustamente, di una Missione che cambia, di realtà e metodi diversi, ma se gli Apostoli “senza bisaccia” così diversi da noi, sono pur sempre modello e ispirazione, anche i nostri missionari “pionieri” lo sono: con il loro zelo, le fatiche, l’adattamento, la preghiera, il lavoro di insieme, la povertà etc.

28 INMD2 06 P Brambilla della storia di Tutho alla DG

28 INMD2 07 DSC 6248

I cristiani che vengono in visita e in preghiera trovano il luogo ideale: bellezza della natura, tanta pace e silenzio, la bella chiesa, la Cappella della Memoria, il Chiostro del Rosario, la Grotta di Lourdes, la Cappella dell’Adorazione. Poi intorno, posti suggestivi nella foresta. Il luogo dove i missionari impiantarono una storica segheria, o il posto del martirio del Catechista Aloisio Kamau dove abbiamo eretto una croce a ricordo, meta di pellegrini e preghiere.

Qui Storia e Geografia si uniscono a fare di Tuthu un posto veramente suggestivo, testimone della grandezza del Fondatore e dei primi missionari.

28 INMD2 08 DSC 5987

Quando arrivano visitatori e chiedono la storia, è un piacere fare il racconto quasi romanzesco di come attraversata la foresta a 3.400 m di quota si attendarono qui e cominciarono subito le loro attività: imparare la lingua, curare i malati, insegnare mestieri, iniziare una scuola e Annunciare Gesù... il tutto in un contesto sconosciuto e primitivo. Ne seguono ammirazione, gratitudine e preghiere per i missionari passati e presenti.

Non deve succedere che perdiamo questa storia e questa testimonianza... nelle dovute proporzioni, sarebbe come se Assisi rimanesse senza Francescani!

Torino e Tuthu dovrebbero gemellarsi: la radice dell’Istituto e la radice delle nostre missioni.

28 INMD2 09 DSC 5782

Porta della chiesa di Tuthu

Fu voluta da P. Tommaso Biasizzo che costruì l’attuale chiesa.

Si rivolse a fratel Filippo Abbati, autore di altari, porte, tabernacoli intagliati in legno, sparsi in diverse nostre missioni “storiche”.

Fratel Filippo chiese a me di disegnargli i “cartoni” con i soggetti suggeriti da P. Biasizzo.

Nel pannello in alto a sinistra sono rappresentati i simboli dei sacrifici kikuyu generalmente offerti sotto un Mugumo (un maestoso ficus) considerato albero sacro.

28 INMD2 10 DSC 5797

Sul pannello di destra, i simboli della nuova Fede: La Croce e La Madonna Consolata.

Nei pannelli di mezzo è rappresentato l’incontro dei missionari, scesi dalle montagne dell’Aberdare, con il Capo Karuri wa Gakure.

Nello zoccolo si vedono il logo dell’IMC: di quel tempo e un simbolo del Kenya.

* P. Luigino Brambilla, parroco della Parrocchia - Santuario della Consolata a Tuthu, Diocesi di Murang’a.  

28 INMD2 11 P Brambilla celebra messa nel Santuario della Consolata a Tuthu

28 INMD2 12 P Brambilla celebra messa nel Santuario della Consolata a Tuthu

Ultima modifica il Giovedì, 28 Marzo 2019 12:15

Gli ultimi articoli

IV Domenica del tempo ordinario (Anno A)…

26-01-2023 Domenica Missionaria

IV Domenica del tempo ordinario (Anno A). Beati Voi

Sof 2,3; 3,12-13;Sal 145;1Cor 1,26-31;Mt 5,1-12. Nella pagina evangelica, San Matteo ci presenta, in modo molto solenne, le beatitudini che sono...

Leggi tutto

Resistere alla tentazione della violenza

24-01-2023 Notizie

Resistere alla tentazione della violenza

La sera del 22 gennaio 2023 «è stato brutalmente ammazzato a colpi di arma da fuoco Thulani Maseko, avvocato per...

Leggi tutto

Mai più senza di noi. Il primo ministro…

23-01-2023 Notizie

Mai più senza di noi. Il primo ministro indigeno nella storia del Brasile

Un evento senza precedenti in Brasile: Sonia Guajajara è la prima donna indigena ad essere nominata ministro nella storia del...

Leggi tutto

La Missione come Ad Gentes

23-01-2023 Missione Oggi

La Missione come Ad Gentes

“Fine primario del nostro Istituto, come di ogni altro, è la santificazione dei membri... Esso ha inoltre il proprio fine...

Leggi tutto

Guardare la realtà con gli occhi dei po…

23-01-2023 Preghiera missionaria

Guardare la realtà con gli occhi dei poveri

LEGGI In quel tempo, Giovanni chiamati due dei suoi discepoli li mandò a dire al Signore: «Sei tu colui che deve...

Leggi tutto

La Madonna ritrovata nella discarica

23-01-2023 I Nostri Missionari Dicono

La Madonna ritrovata nella discarica

Da Ulan Bator il racconto del card. Giorgio Marengo –scelto da papa Francesco nell’ultimo concistoro– che nella steppa guida una...

Leggi tutto

Dall'Asia all'America

23-01-2023 I Nostri Missionari Dicono

Dall'Asia all'America

P. Kim, nato il 19 dicembre 1973 a Geum San, provincia di GimJe (Corea del Sud), in una famiglia composta...

Leggi tutto

III Domenica del tempo ordinario (Anno A…

19-01-2023 Domenica Missionaria

III Domenica del tempo ordinario (Anno A). Andava attorno insegnando, predicando, guarendo.

Is 8,23b-9,3;Sal 26;1Cor 1,10-13.17;Mt 4,12-23. Sarà celebrata il 22 gennaio 2023 la quarta Domenica della Parola di Dio, giornata istituita da...

Leggi tutto

P. Serafim, 80 anni di gioia e fedeltà …

18-01-2023 Missione Oggi

P. Serafim, 80 anni di gioia e fedeltà alla missione

Domani, 19 gennaio, P. Serafim Marques celebra 80 anni di professione religiosa. In questo giorno del 1943 emise la sua...

Leggi tutto

Articoli correlati

onlus

onlus